Una rassegna della prova scientifica sul trattamento delle lesioni di cervello traumatiche e colpi con ossigeno iperbarico Ferita di cervello il 1° gennaio 2003, volume 17, no. 3, pp. 225-236 (12) Riassunto: Obiettivo: Questa revisione ha cercato di determinare la resistenza della prova scientifica per quanto riguarda l'uso terapeutico di ossigeno iperbarico per la ferita o il colpo di cervello traumatica. Per riduca la possibilità di omissione dei test clinici umani relativi, ricerche parallele del Le basi di dati di Medline, di HealthStar e di Embase sono state intraprese e l'input è stato cercato dal local esperti nella medicina iperbarica così come da un fautore ampiamente celebre di questa terapia. Gli articoli richiamati sono stati esaminati per assicurare che segnalassero i risultati dei test clinici comparativi ed allora sono stati esaminati da un gruppo degli scienziati. Le carte sono state controllate per i difetti metodologici e l'importanza clinica dei risultati sono stati esaminati. Priorità bassa: A seguito della ferita di cervello traumatica severa, il miglioramento conoscitivo è la maggior parte drammatico i primi sei mesi che seguono ferita ed in gran parte gli statis dopo 18 mesi. Aneddotico i rapporti esistono che attestano all'efficacia di HBOT per migliorare i deficit neurologici posttraumatic aumentando il flusso sanguigno nella penombra ischemica malgrado le differenze di protocollo. CBF, discorso, la prova neurologica e conoscitiva non è stata studiata in serie in pazienti che subiscono HBOT per la scuderia cronica TBI. Metodi: Cinque pazienti con TBI, almeno 3 anni inviano la ferita, hanno subito 120 HBOT' s a 1.5 ATA per 60 minuti. Hanno ricevuto 80 HBOT' s, un resto di 5 mesi e un secondo insieme di 40 HBOT' s. I pazienti sono stati studiati in sequenza per determinare HBO' effetti di s sopra: CBF, fluidità di discorso, prova neurologica, conoscitiva e progressiva di esercitazione. Sei comandi di TBI non sono stati trattati con HBOT, ma hanno subito l'esame di serie di SPECT per studiare le alterazioni temporali nell'anima cerebrale flusso. Cinque comandi del non-TBI hanno subito l'esame di SPECT, un HBOT e un'esplorazione di ripetizione per studiare Influenza di HBOT su flusso sanguigno cerebrale negli oggetti normali. Le esplorazioni del cervello di SPECT sono state effettuate in serie sul gruppo curato HBO. Le esplorazioni erano spaziali e l'intensità normalizzate e sottoposte al tracciato parametrico statistico. Risultati: Formazione immagine di serie di SPECT indicata: I comandi di TBI non hanno avuti cambiamento costante significativo dentro CBF col passare del tempo; i comandi del non-TBI non hanno avuti essenzialmente influenza da un HBOT su CBF; i pazienti curati di TBI hanno avuti aumenti permanenti nella zona penumbral CBF ed in una regressione alla a gamma media di CBF. Nel HBO il gruppo curato, nessun cambiamenti è stato veduto nell'esercitazione progressiva e prova neurologica. La fluidità di discorso è migliorato universalmente, come hanno fatto i segni medi del gruppo della memoria, attenzione e funzione esecutiva. Il miglioramento ha alzato a 80 HBOT, suggerenti un possibile lunghezza massima del trattamento fra 80 e 120 HBOT. Conclusione: I risultati di questo studio pilota futuro suggeriscono che HBOT a 1.5 ATA sia a terapia di promessa per realizzare miglioramento conoscitivo e permanentemente per migliorare il penumbral flusso dell'inondazione del cervello in scuderia cronica TBI in cui nessun miglioramento sarebbe stato preveduto. http://www.ingenta.com/isis/searching/Expand/ingenta?pub=infobike://tandf/tbin/2003 ..... 9/02/2003 di Ingenta: revisione del sommario A dell'articolo della prova scientifica sul trattamento del trauma .